lunedì 1 ottobre 2012

French toast


Avvertenza: questo piatto è un tripudio di calorie e di grassi, è consigliabile gustarlo dopo ore di intensa attività fisica ... tipo il trasloco di un armadio guardaroba, una libreria ed un divano sotto la pioggia, giù per quattro rampe di scale e poi di nuovo su per due senza l'ausilio di un ascensore (true story -_-').

Il French toast è, di fatto, un'invenzione per recuperare il pane raffermo. Si tratta di una ricetta che, per la sua semplicità, è conosciuta da secoli in diverse parti del mondo con nomi diversi. La versione dolce è da sempre la più diffusa, ma oramai è andata affermandosi anche quella salata.
E' stato un problema attribuire un'etichetta al post, date appunto tali origini. Alla fine ho deciso di classificarlo sotto "cucina anglosassone" perché ho l'impressione che, per via della tipologia di cottura e degli ingredienti, sia maggiormente consumato nei paesi di lingua inglese (vi è mai capitato di entrare in un bar in Italia e chiedere un French toast?).


Ingredienti per 4 french toast:

8 fette di pancarrè
2 uova
prosciutto cotto
1 mozzarella
sale, pepe
burro

Fate sciogliere del burro in una padella. La ricetta originale parla di "abbondante burro", ma io non me la sono proprio sentita e ho decretato che è sufficiente un cucchiaio e 1/2 (se, nel corso della preparazione, vedete che il fondo della padella si asciuga troppo, potete aggiungerne dell'altro).
Immergete le fette di pancarrè in un battuto di uova, sale e pepe. Fate sgocciolare bene e passatele qualche minuto in padella, girandole su entrambi i lati finché non vedrete formarsi una crosticina dorata. Lasciate poi riposare le fette di pane sulla carta assorbente.
Trasferite il pane in una teglia e realizzate dei sandwiches con del prosciutto e la mozzarella. Passate i sandwiches in forno caldo a 150 gradi (è comunque sufficiente un semplice fornetto per scaldare cibi pronti) per 5-6 minuti, tempo di consentire alla mozzarella di sciogliersi. 

Osservazioni: 
  1. poco burro è una scelta saggia;
  2. dovrei provare a sostituire alla mozzarella un'altro formaggio, tipo il Cheddar. La combo mozzarella-uova è un po' impegnativa per i miei gusti;
  3. mi hanno fatto notare che questo è il classico pasto post-sbronza. Prima dei postumi, ma dopo la bevuta, perchè è un po' come foderare lo stomaco di stucco. 

2 commenti:

Claudiappì ha detto...

Credo di aver preso un chilo solo guardando la foto e leggendo il post.
:D

ViviConVivi ha detto...

semplici ma molto buoni!
se ti va passa da me che c'è un nuovo post, mi farebbe molto piacere! =)