martedì 5 febbraio 2013

Garganelli all'uovo con crema di scalogno, radicchio e prosciutto crudo


Da qualche anno a questa parte mia madre si è data alla ricettazione di riviste: moda, gossip, settimanali di attualità, persino La Settimana Enigmistica. Costo dell'attività: zero. Ogni due o tre settimane rincasa con bustoni pieni di giornali provenienti da non ben precisati amici e vicini di casa. Considerazione numero uno: a dispetto della crisi economica, in giro dev'essere pieno di shopaholic e feticisti della carta. Considerazione numero due: mia madre è l'inconsapevole fondatrice di una sorta di club di scambisti. Il meccanismo è semplice: ogni membro del club manifesta interesse per un contenuto particolare, setaccia accuratamente il giornale ed asporta le pagine d'interesse. Dopodiché lo passa ad altri membri, che proseguono con la chirurgica mutilazione.Tutto ciò per dire che la ricetta illustrata di seguito trae origine da questo folle smercio e rappresenta un'alternativa semplice e gustosa al solito sughetto. 

Ingredienti per 4 persone:

280 gr. di garganelli all'uovo
7-8 foglie di radicchio
7 fette sottili di prosciutto crudo
1 piccolo scalogno
4 cucchiai di latte intero
3 cucchiai di vino bianco
1 cucchiaio abbondante di parmigiano grattuggiato
1 rametto di rosmarino
olio d'oliva, sale, pepe

Per prima cosa, sbucciate lo scalogno, tagliatelo a metà e cuocetelo a vapore fino a renderlo molto morbido anche internamente. 
In una padella, fate scaldare 2 cucchiai d'olio e rosolate per circa 3-4 minuti le foglie di radicchio tagliate a listarelle. Inumiditele con il vino bianco e lasciatelo evaporare. Unite poi il prosciutto (anch'esso tagliato a striscioline) e fatelo sfrigolare un paio di minuti. 
Mettete in un frullatore lo scalogno cotto, il latte, il parmigiano, qualche ago di rosmarino, un pizzico di sale e di pepe. Frullate sino ad ottenere un composto denso. 


Cuocete i garganelli al dente in acqua salata, scolateli e conservate un cucchiaio dell'acqua di cottura. Passate poi la pasta in padella con radicchio e prosciutto, inumidendo con l'acqua e completando con la crema di scalogno. Insaporite bene il tutto (bastano un paio di minuti), togliete dal fuoco ed impiattate, decorando con il rosmarino avanzato e, volendo, un po' di pepe.

 
For some time now, my Mum’s favourite hobby is magazine exchange: gossip, news, fashion … even crossword. She is the unaware founder of a sort of exclusive club. Each member has a different interest, but they are all involved in finding free used magazines. Everyone keeps for himself the part of the magazine in which he is interested. My mum loves kitchen insert, so I’ve read hundreds of good recipes taken from magazines. Egg pasta with radicchio, raw ham and shallot cream is one of my favourite.

Ingredients for 4: 


280 gr of egg pasta (short size)
7-8 leaves of radicchio
7 thin slices of ham
1 small shallot
milk, 4 tablespoons
white wine, 3 tablespoons
grated Parmesan cheese, 1 tablespoon
1 sprig of rosemary
olive oil, salt, pepper



Peel  shallot, cut in half and cook with steam until it is very soft, even internally.
In a skillet, heat 2 tablespoons of olive oil and saute radicchio cut into strips  for about 3-4 minutes.
Moisten with white wine and let it evaporate. Then add the ham cut into strips and let it sizzle a couple of minutes.
Put in a blender the cooked shallot, milk, Parmesan cheese, a few needles of rosemary, a pinch of salt and pepper.
Whisk until the mixture is thick.

Cook pasta in salted water, drain and save a tablespoon of water.

Saute pasta in a pan with radicchio and ham, moistening with water and shallot cream. Flavor everything (a couple of minutes), remove from heat and serve, garnishing with rosemary and, if you want, a pinch of pepper.

5 commenti:

Federica ha detto...

Lo scambio riviste campeggia anche a casa mia: io passo a mia mamma i numero già letti di Starbene e lei quelli "vecchi" della Settimana enigmistica (che poi sono praticamente "nuovi" con solo 3-4 schemi fatti!).
Mi incuriosisce lo scalogno come ingrediente. L'ho sempre usato solo come "aroma" al posto della cipolla. Dev'essere davvero gustoso questo condimento ^_^

SaraG83 ha detto...

Garantisco sul sapore ... anche se per alcuni oppositori degli aromi forti è già troppo :)

CoCò ha detto...

Io preparo la crema di porro ed è ottima con lo scalogno non ho mai provato ma immagino sarà una delizia accostata così

SaraG83 ha detto...

Crema di porro? Wow! :P

Marisa. Uncicloneincucina ha detto...

Gnammm! che buona questa pasta Sara! Mi piace il tuo blog sei molto brava, sono tua nuova lettrice!
un bacione e Buona Pasqua
Mari